Pacchetti matrimonio

I nostri matrimoni

Tutto per il matrimonio

Disbrigo documenti civili/religiosi per matrimonio

Per i cittadini italiani che intendono celebrare il proprio matrimonio civile o religioso a Sorrento, Positano, Amalfi, Ravello,Capri oppure  Ischia, sono necessari specifici documenti di cui vi forniremo la lista completa; provvederemo, inoltre, a tutti gli adempimenti necessari nel nostro paese.

Iter burocratico

La richiesta dei documenti necessari per sposarsi è oggi diventata molto più semplice, grazie all’introduzione della Legge Bassanini – in materia di autocertificazioni - che, ha notevolmente semplificato l’ iter burocratico per il reperimento dei certificati richiesti per ufficializzare il rito matrimoniale.

Si  consiglia, di iniziare a “preparare le carte” con almeno 6 mesi di anticipo rispetto alla data fissata per il matrimonio.

Documenti per il matrimonio civile:

Oggi per il matrimonio civile, occorre che uno dei due fidanzati, circa due mesi prima del matrimonio, si rechi presso l'ufficio di Stato Civile del Comune di residenza, per firmare un documento (con i dati per personali degli sposi), chiedente l'appuntamento per la promessa di matrimonio. 
(Formalità preliminari al matrimonio civile)

Sarà l'ufficio stesso a richiedere tutta la documentazione che necessita, dopo di che contatterà personalmente i futuri sposi per fissare con loro la data del giuramento.
A questo punto tutto è pronto per il Consenso.
Per questo occorrono un testimone e un genitore, (entrambi muniti di un documento di identità valido), in assenza del genitore occorre una copia integrale dell'atto di nascita, rilasciata dal comune di nascita, tale documento si richiede o personalmente o tramite un parente munito di un documento di identità del richiedente.

I testimoni possono essere anche gli stessi che presenzieranno al matrimonio.
Le pubblicazioni verranno esposte per 8 giorni consecutivi alla porta della casa comunale (nei comuni di residenza di entrambi gli sposi); nell'atto saranno indicate le complete generalità degli sposi ed il luogo ove intendono contrarre matrimonio.

Funzione della pubblicazione è quella di portare a conoscenza di tutti l'intenzione dei nubendi di contrarre matrimonio affinché chiunque vi abbia interesse possa fare opposizione.
Concluse le pubblicazioni gli sposi dopo quattro giorni otterranno il "nulla osta" al matrimonio che per essere valido dovrà essere celebrato entro 180 giorni, pena la decadenza di validità dei certificati.

 

 

CASI PARTICOLARI

Per questi casi particolari bisogna procurarsi altri documenti che di seguito illustreremo.

Per il matrimonio con o tra minorenni ma che abbiano almeno 16 anni: occorre il decreto di autorizzazione del Tribunale dei minore .
Per il matrimonio con un divorziato o entrambi: occorre copia integrale dell'atto
di matrimonio precedente, completa dell'annotazione della sentenza di annullamento;
Tale annotazione viene rilasciata dal Tribunale del comune dove e' stato celebrato il matrimonio, previa autorizzazione della Procura della Repubblica competente.

 

Per il matrimonio con o tra cittadini stranieri: occorre il nulla osta del Consolato o dell' Ambasciata del paese di origine.

 

FARSI SPOSARE DA UN AMICO

Il rito civile, può essere celebrato anche da un amico, un'amica, o da altri ( ad esclusione di nonni, genitori e figli), infatti il DPR n. 396 del 3.11.2000, art. 1 comma 3, dà la possibilità di celebrare il rito ad una persona diversa dal Sindaco o da un Ufficiale di Stato.

Anche il vostro amico come il Sindaco il giorno delle nozze dovrà leggervi la formula e gli articoli del codice civile ( artt. 143,144,147).

 

 

Documenti per il rito religioso:


Per il rito religioso gli sposi dovranno procurarsi oltre ai documenti necessari per il matrimonio civile anche questi documenti:

Certificato di Battesimo: da richiedere
nella parrocchia in cui è avvenuto il battesimo.

Certificato di cresima: nel caso in cui sul certificato di battesimo sia menzionata anche la data della cresima non c'è bisogno di un ulteriore documento, se così non fosse, lo si deve richiedere nella parrocchia in cui si è stati cresimati.
Se non si è stati cresimati occorre ricevere il sacramento prima del matrimonio

Certificato di libero: occorre solo se uno degli sposi o ambedue, dopo il compimento del 16° anno di età, abbiano vissuto almeno un anno in una diocesi diversa da quella dell'attuale domicilio.

Attestato di frequenza del corso matrimoniale: l'attestato garantisce l'avvenuta frequenza, da parte degli sposi, del corso pre-matrimoniale che si svolge con modalità e frequenza diverse a discrezione delle varie parrocchie.

Ottenuti tutti i documenti, i fidanzati devono presentarsi nella parrocchia prescelta.
Il parroco stabilirà una serie d'incontri per la preparazione al matrimonio per
dichiarare il suo consenso alle nozze.

Dopo tale colloquio verranno affisse le pubblicazioni religiose che dovranno
essere visibili per otto giorni presso la Parrocchia ove saranno celebrate le nozze. 

 

Per sposarsi in una chiesa diversa da quella degli sposi occorre il nulla osta
ecclesiastico da richiedere al Vicariato.
 

 

Requisiti richiesti dalla legge per contrarre matrimonio:


- Aver compiuto il 18° anno d'età per entrambi; tale età può essere abbassata
a 16 anni con decreto del Tribunale dei Minori a condizione che il giudice abbia
accertato la maturità psichica del minore e che incorrano gravi motivi.


- La sanità mentale per cui l'interdetto per infermità di mente non può contrarre matrimonio.

- La libertà di "status" cioè la mancanza di un vincolo derivante da un precedente matrimonio che abbia effetti civili.

- L'inesistenza di rapporti di parentela o affinità tra gli sposi.

Il matrimonio è vietato tra, chi è stato condannato per omicidio consumato o tentato, ed il coniuge della persona offesa dal delitto stesso.

- La donna deve attendere almeno 300 giorni dallo scioglimento o l'annullamentoo la cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio. Non dovrà attendere tale termine se:

- il matrimonio sia stato dichiarato nullo per impotenza di uno dei coniugi, 

- quando il matrimonio non è stato consumato
- o quando lo scioglimento è avvenuto dopo tre anni di effettiva separazione. 

 

 

=======================================================

NOVITA'

Matrimonio Laico Umanista

Introdotto in Italia per la prima volta nel 2002, era già praticato nei paesi non cattolici del nord Europa ( Regno Unito, Olanda e Paesi Scandinavi) da tempo.

 

Questo tipo di matrimonio è stato celebrato in Italia per la prima volta nel 2002; mentre nei paesi non cattolici del nord Europa ha sempra rappresentato un'alternativa molto comune.

Il giorno del matrimonio gli sposi con i testimoni si recano al Municipio per firmare i documenti necessari. Di seguito davanti agli invitati in un'altra location a loro scelta, celebrano un altro matrimonio privato ( simbolico), questa volta celebrato da un amico o altro. La cerimonia viene creata dagli sposi ed a loro scelta la potranno personalizzare con letture, discorsi, promesse.

Questa nuova formula dà la possibilità di celebrare il proprio matrimonio in riva al mare, in location che lo permettono, giardini, terrazze, ecc. 
   



Sorrento wedding planners organizziamo matrimoni in Penisola sorrentina e Costiera amalfitana

Clicca sugli sposi che hanno scelto i meravigliosi scenari della penisola sorrentina e della costiera amalfitana per realizzare il loro sogno di un matrimonio indimenticabile, vedrai non solo le bellissime foto di Sorrento o i panorami di Positano e Ravello, ma anche le raffinate strutture alberghiere da scegliere come location per il banchetto nuziale o come comoda sistemazione per gli invitati. Abbiamo selezionato per i nostri futuri sposi solo il meglio!
Scopri tutte le offerte che riserviamo a chi sceglie Sorrento Wedding Planers per il suo matrimonio, clicca sul pacchetto!


Contattaci per organizzare un matrimonio da favola

E-mail
Contattaci per avere maggiori informazioni